18.06.2015
Seamarq Hotel - Corea

Seamarq Hotel
Luogo: Gangneung, Corea del Sud
Prodotto: Decking Ipé
Architetto: Richard Meier
Consulenza tecnica: Haanong
Anno: 2015

L’ex Hyundai Hotel Gyeongpodae, ora conosciuto come Seamarq Hotel, è stato completamente ristrutturato - affidandone la progettazione all’architetto Richard Meier - in vista delle Olimpiadi invernali 2018 che si svolgeranno a Pyeongchang, Corea del Sud.

L’hotel, composto da due edifici principali collegati da un ponte, è posizionato su una collina circondata ad oriente dal mare, a sud dal lago Gyeongpo e ad occidente dalle montagne Taebaek (1.567 slm).

La “Tower” dell’hotel è ancorata al pianoro sommitale della collina mentre il Banquet Hall è adagiato sul plateau inferiore. La forma trapezoidale della Torre si erge per 11 piani su una base di 4 e comprende 150 camere. Il vertice della torre offre una suite presidenziale con grande terrazza e giardino interno con una vista aperta in tutte le direzioni. Un’ampia piattaforma, posizionata sul tetto dell’edificio di 4 piani su cui si erge la Torre, ospita una piscina a sfioro con vista panoramica sul mare ed un ampio spazio con grandi vetrate sul mare destinato a location per lo svolgersi di eventi. Per la pavimentazione della terrazza prospicente la piscina è stata utilizzata l’innovativa collezione Outdoor Ipé Decking prodotta ed ingegnerizzata da Listone Giordano.

A livello del suolo si trova il bar, in posizione fronte-mare, con una piattaforma esterna avvolgente come un prolungamento della lobby. Il ristorante trova i suoi spazi sotto la lobby, è immerso nel paesaggio circostante e gode di una splendida vista fatta di scorci sul mare e sulla spiaggia.

Al livello inferiore si trova il centro benessere, aperto sullo spettacolo offerto dalla vegetazione circostante che abbraccia la forma naturale della collina.

Tutte queste aree aperte al pubblico - il bar, la palestra e varie sale - sono state pavimentate con pregiati parquet a marchio Listone Giordano - serie Indoor Classica e Atelier Collection.

La silhouette dell’edificio è percepita in modo diverso a seconda dei differenti punti di vista mentre i balconi galleggianti, i piani articolati, le diverse altezze e la tettoia a sbalzo dell’ultimo piano della Tower che ospita la Presidential Suite, sono elementi caratteristici di un design attento al posizionamento della costruzione nello spazio e rispetto alla luce naturale.

Consulenza tecnica e servizio di posa in opera a cura di Haanong Company, partner storico Listone Giordano.

Richard Meier, laureato alla Cornell University nel 1957, incontra Le Courbusier durante il suo primo viaggio in Europa. Tornato negli Stati Uniti mantiene i rapporti con Le Courbusier e, insieme agli architetti Peter Eisenman, John Hejduk, Michael Graves e Charles Gwathmey, fonda il gruppo New York Five.

Tra il 1958 e il 1963 Meier collabora con affermati studi di architettura, tra i quali Skidmore, Owings & Merrill (SOM) e lo studio di Marcel Breuer. Nel 1963 progetta il suo primo edificio, una residenza per i genitori a Essex Fells nel New Jersey e, subito dopo, la Smith House a Darien, Connecticut, edificio che gli darà fama internazionale. Nel 1967 lavora alla conversione dei laboratori Bell nel Greenwich Village di Manhattan.

Nel 1984, a soli 49 anni, diventa il più giovane architetto a vincere il Premio Pritzker.

Negli anni successivi ottiene commissioni per importanti edifici, come il Getty Center di Los Angeles e l’High Museum of Art di Atlanta.

Il rapporto tra Meier e l'Italia, instaurato nel 1996 con la ristrutturazione del Museo dell’Ara Pacis a Roma, prosegue nel 2006 con la progettazione per il Centro Ricerche di Bergamo. A Meier, a seguito del concorso indetto dal Vicariato per il Giubileo del 2000, è stata commissionata la realizzazione della chiesa Dives in Misericordia di Roma.