18.10.2012
Los Helechos - Città del Messico

Luogo: Città del Messico
Prodotto: Réserve Traccia Siena
Architetto: cherem arqs, Abraham Cherem
Coordinamento e posa Listone Giordano partner: Jager Group  
Anno: 2012

Il tema evocativo del progetto suggerito dall’architetto messicano, la casa che si sviluppa e cresce appunto su più dimensioni, ben rappresenta lo spirito che anima l’architettura delle collezioni parquet Listone Giordano, marchio leader nell’alto di gamma che fa capo al Gruppo Margaritelli:

“Creare un appartamento teatrale, con quinte che si aprono e chiudono a sorpresa ridefinendo spazi e volumi della zona living, e non solo, era la vera sfida. Una costruzione iper moderna  ampia e luminosa nella megalopoli di Città del Messico”. Questo è il progetto della sua “isola” privata dell’abitare in un metropoli-, l’obbiettivo da centrare era il seguente :grandi ambienti per la cucina ed il soggiorno, zona notte con grande privacy per gli utilizzatori , differenti per età ed orari. Nella zona cucina è protagonista una soluzione di ampio respiro firmata Boffi, così come gli arredi bagno, oltre ad alcun i pezzi unici disegnati dall’architetto stesso e realizzati da artigiani locali. 

Elemento centrale di questo spazio è rappresentato dalla luce naturale che penetra da tutte le finestre disponibili in modo da inondare gli spazi giorno esaltando le scelte cromatiche dell’appartamento: dai toni dei bianchi caldi, fino ai crema, alle varie sfumature di grigio e terra.

Per poterlo attuare sono state azzerate tutte le suddivisioni interne e ridisegnato l’intero impianto distributivo  dedicando al soggiorno- cucina-servizi una zona a pianta libera nella quale una grande isola attrezzata svolge un ruolo sia  tecnico  che  conviviale.

La ricerca di un elemento materico unificatore e modellatore dello spazio abitativo ha portato all’idea di utilizzare il legno opportunamente disegnato, progettato e sagomato per dare vita a delle quinte verticali di grande slancio, che si aprono e chiudono a “ventaglio” come un vero e proprio set teatrale o cinematografico di grande effetto e suggestione estetica ma nel contempo  estremamente funzionale alla suddivisione degli spazi pur lasciando percepire l’idea di open space.  Queste pareti, quindi, finiscono per caratterizzare fortemente l’ambiente, agganciato per materiale e colore al suo speculare pavimento anch’esso realizzato con il medesimo tavolato .

Affascinati dalla morbidezza e dal calore del legno abbiamo pensato di creare le pareti divisorie per il reparto notte con una quinta attrezzata a cabine armadio con porte scorrevoli mimetiche scelta funzionale e insonorizzante il luogo del sonno.

I bagni sono interni alle camere disegnati nel rispetto della personalità’ dell’architetto stesso uno con vasca-doccia in pietra l’altro aperto sulla camera schermato da una quinta.

Particolare cura è stata dedicata agli aspetti tecnici: coibentazione termo-acustica, impianti di riscaldamento con pannelli radianti a pavimento,condizionamento canalizzato” .

Le diverse soluzioni applicative in essenza lignea, molte delle quali disegnate su misura proprio dall’architetto, esaltano ed abbracciano gli ambienti salendo in verticale e orizzontale a pavimento con l’ utilizzo della collezione Reserve Firenze in varie tonalità e sfumature di colore grazie al termo-trattamento del rovere, della Collezione Atelier Listone Giordano. Atelier non può essere definito un semplice prodotto ma un vero e proprio progetto in continua evoluzione, pensato e disegnato proprio per dialogare con il mondo della progettazione.