Il parquet

Era il 1984 quando da un’ingegnosa intuizione del prof. Guglielmo giordano, nasceva un pavimento in legno dalle caratteristiche rivoluzionarie, che superava i limiti del tradizionale parquet massello e inaugurava una nuova era. Stabilità, precisione, affidabilità, bellezza, durata ed ecologia restano ancora oggi le parole chiave di questo straordinario successo.

Il cuore tecnologico di listone giordano è nello speciale supporto in multistrato di betulla che, unitamente alle incisioni trasversali e agli incastri micrometrici, rende il parquet stabile nel tempo ed indeformabile a vita. Un prodotto unico contraddistinto da valori che vanno dalla scelta delle migliori materie prime direttamente in foresta, alle speciali tecniche di segagione, dagli incollaggi marini ai trattamenti di finitura ecologici, dalle lavorazioni meccaniche di precisione, ai sofisticati criteri di selezione, fino alle frontiere più avanzate delle nuove forme e superfici interpreti del design contemporaneo.

Multilayer Listone Giordano

Tutti i legni in essenza utilizzati per le nostre pavimentazioni si caratterizzano per l’alta qualità e la selezione delle materie prime. Pur avendo caratteristiche fisiche e meccaniche differenti tra loro ogni legno garantisce una durezza ottimale per la loro destinazione d’uso. Colore, venatura, disegno naturale sono le qualità che guidano la scelta in un un pavimento in legno. 


Cuore tecnologico di Listone Giordano il supporto è realizzato in multistrato di betulla proveniente dalle foreste nord-europee con prevalenza di fibra trasversale per garantire l’indeformabilità del prodotto. Cinque o sette strati di tecnologia, opportunamente disposti perpendicolari tra loro, che assicurano prestazioni meccaniche ineguagliabili. Questa intuizione alla base del brevetto offre massima resistenza possibile alle inevitabili sollecitazioni impresse dallo strato superiore.


Gli strati sovrapposti del supporto Listone Giordano sono contraddistinti da incollaggi di tipo marino, utilizzati in campo nautico per assicurare le massime prestazioni in ambiente esterno e in condizioni estreme di umidità. Dopo l’incollaggio il multistrato viene ulteriormente controllato attraverso scansioni ad ultrasuoni per verificare che non siano presenti pur minimi difetti di adesione.


Importante nella scelta di un parquet è la finitura a protezione del legno. Riconducibili essenzialmente a due differenti tipologie, a vernice o a olio le finiture possono modificare l’aspetto estetico di un pavimento ma anche il modo di vivere il proprio parquet. Cosa privilegiare, dunque? Comodità d'uso e assoluta praticità di manutenzione? Oppure tattilità ed estrema naturalezza? Probabilmente una soluzione di equilibrio capace di combinare insieme i propri requisiti.

  • Parquet in bagno e in cucina

    Soluzione da sempre considerata tabù è ormai una delle principali tendenze dell’interior design per dare continuità e profondità agli spazi abitati. Questi ambienti sono però caratterizzati da rapidi sbalzi che portano umidità e temperatura ben al di fuori dei range consigliati (45-65% per l’umidità relativa e 15-30°C per la temperatura dell’aria). 

    Grazie ad anni di ricerca, Listone Giordano offre la possibilità di essere tranquillamente impiegato anche in questi ambienti della casa. La tecnologia multilayer, la tenuta dell’incollaggio fra i diversi strati e la precisione delle profilature sono gli ingredienti di questa straordinaria stabilità. Fiore all’occhiello è poi lo speciale trattamento impermeabilizzante per parquet verniciati “Sigilplus” che applicato dopo la posa, permette di sigillare le fughe tra una lista e l’altra creando una barriera impenetrabile ai liquidi. 

    Buona regola rimane sempre quella di rimuovere eventuali liquidi caduti a terra.