piano house Cina

Piano House si erge, nella maestosità di forme flessuose, lucide e trasparenti in Cina, precisamente a Huainan City, diventata celebre proprio grazie alla protrusione architettonica di questo pianoforte nero accostato ad un violino, in apparenza, di puro cristallo.

Sveliamo che il pianoforte contiene al suo interno quasi fosse uno scrigno prezioso, l’ auditorium e le aule del college di musica, che si aprono così agli attoniti visitatori, mentre il violino cela il corpo scala. La scintillante illuminazione perimetrale offe uno spettacolo notturno di tutto riguardo.

Questo sinfonico edificio, costruito per gli studenti di musica e per tutti gli amanti di questa disciplina, è stato progettato dagli studenti della facoltà di architettura e design della Hefei University of Technology.

ASCOLTA IL PODCAST


Un progetto sospeso tra sogno e realtà, fortemente voluto dal governo locale, in quanto testimonianza – volumetrica e tridimensionale – del cammino di progresso e crescita intrapreso dalla piccola cittadina. Piano House è un luogo, non solo fisico ma piuttosto dell’anima, dove gli studenti di musica del college possono incontrarsi e fare pratica, aperto sorprendentemente  ai tutti gli amanti di questa meravigliosa arte.

La Piano House è una composizione, un concerto orchestrato per due strumenti musicali: pianoforte e violino, che con il loro aspetto altero e sinuoso rappresentano l’incarnazione di due arti distinte, ma spesso associate tra loro: architettura e musica. Il corpo del pianoforte, nero e completamente lucido, ospita l’unico piano della struttura che rimane sollevato dal terreno grazie alle gambe dello strumento. Il violino invece risulta trasparenze per via delle pareti in vetro, e racchiude al suo interno la scala d’acciaio per accedere al piano superiore, che quindi collega i due strumenti.

Il piano e l’ingresso del violino sono stati realizzati in scala 50:1, diventando così la riproduzione di strumenti più grande al mondo. Le ricadute sociali sulla comunità varie, non ultimo il suo ruolo di architettura fornitrice di ombra e refrigerio nelle giornate più calde,  Piano House diventa così rifugio e oasi all’interno della giungla urbana grazie alla sua possente struttura.

LEGGI ANCHEIndizi provvisori per una teoria dell’architettura del suono

Così come di notte, invece, l’edificio diventa quasi una composizione grafica, perde materia lasciando che il solo perimetro  delle architetture resti intelligibile con accenti fluorescenti.

La Piano House è ritenuta, a torto o a ragione, uno degli edifici più romantici della Cina, certamente un’architettura maestosa che lascia ben poco all’immaginazione, che esprime appieno le capacità visionarie di giovani professionisti in erba.